View cart 0

ANCA presenta la propria offerta tecnologica. I produttori di utensili da taglio devono rimanere agili, migliorare la qualità e aumentare la capacità al GrindingHub 2022

Read this in your language
  • 简体中文
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • 日本語
  • 한국어
  • Polski
  • Español

Receive ANCA news direct to your inbox

Rimani aggiornato sugli ultimi suggerimenti e sulla tecnologia

Subscribe

Privacy Policy

La trasformazione attraverso l'innovazione del sistema AIMS di ANCA: la fabbrica del futuro è un ambiente efficiente, automatizzato e in funzione 24 ore su 24. Utilizza script di programmi modulari, accesso remoto e macchine all'avanguardia per operare con la massima efficienza.
 

Il mondo della lavorazione CNC vive di innovazione. Le rettificatrici, gli utensili da taglio e i relativi software sono in continua evoluzione per essere più efficienti, flessibili, precisi e automatizzati. ANCA segue le necessità dei clienti per identificare la prossima sfida da risolvere — iterando e perfezionando costantemente la propria tecnologia. Negli oltre 40 anni di attività, gli sviluppi considerati all'avanguardia fanno ora parte della routine quotidiana: anche in ANCA, riflettiamo su quanto fossero rivoluzionari i nostri primi prodotti.
 
Pat Boland, co-fondatore e amministratore delegato di ANCA, ha detto: “Abbiamo memoria dell'epoca in cui era quasi impossibile riaffilare utensili da taglio su una macchina CNC. Questo fino al 1986, quando ANCA ha lanciato la TG4, la prima macchina al mondo ad automatizzare la misurazione della geometria dell'utensile e a eseguire una riaffilatura tramite sonda.”
 
“O quando abbiamo introdotto la System 32 che, per la prima volta, ha applicato un software di robotica avanzata alla rettifica degli utensili aprendo diverse opportunità interessanti, ad esempio la cinematica della macchina ad assi software, semplificando così la rettifica degli utensili da taglio. Possiamo dire di aver fatto molta strada, dalle soluzioni tramite sonda per utensili da taglio, al dominare la competizione della rettifica a cinque assi o dalla simulazione dei processi di rettifica prima della rettifica con CIM3D.”
 
“Progettare la migliore tecnologia possibile richiede un approccio su più fronti. Siamo costantemente immersi nel contesto di mercato, nell'innovazione con un occhio sempre rivolto ai nuovi sviluppi per portarli nelle nostre applicazioni. Cerchiamo persone intelligenti e di talento e interagiamo quotidianamente con i clienti per comprendere le loro esigenze specifiche. È così che progettiamo e produciamo le nostre soluzioni leader di mercato".
 
Al GrindingHub, ANCA presenterà la sua vasta gamma di tecnologia in uno stand di nuova concezione che consente ai clienti di aumentare la capacità, migliorare i margini di profitto e aumentare l'efficienza.  La decisione su quale tecnologia investire dovrebbe essere guidata dagli obiettivi aziendali, tramite un lavoro su obiettivi, processi, dati e idee esistenti.
 
LANCIO DEL SISTEMA DI MISURAZIONE DE IN-PROCESS CPX

 
 
Il sistema di misurazione del diametro esterno (DE) in-process di CPX è un sistema di controllo della qualità che monitora e controlla il DE dei pezzi grezzi rettificati all'interno di una produzione di lotto.
 
La rettifica del lotto su una CPX con elevate velocità di rimozione del materiale e dalle tolleranze ristrette è una funzione di base della macchina. Il sistema di misurazione del DE porta tale funzione a un livello successivo, tramite l'utilizzo della funzione di Controllo statistico di processo (SPC, Statistical Process Control) fornita di serie con il software di misurazione DE. La funzione SPC viene definita dall'utente, le tolleranze insieme ai valori Cp e CpK sono costantemente sottoposte a monitoraggio, controllo e segnalazione all'utente.
 
Il sistema di misurazione del diametro esterno è montato in modo permanente all'interno della macchina e attivato solo quando richiesto, in base alle tolleranze impostate e alla frequenza di misurazione, per mantenere il diametro esterno del pezzo grezzo al diametro nominale, vengono applicate una compensazione e una misurazione accurate durante il processo.
 
Il sistema è flessibile con la capacità di gestire più diametri in un'unica configurazione, il che lo rende perfetto per geometrie e forme di pezzo grezzo complesse nonché per l'esecuzione di lotti più lunghi.

 
AIMS
Il sistema di produzione integrata (AIMS) di ANCA rappresenta il futuro della produzione ottimizzata di utensili da taglio attraverso produzione e connettività semplificate. Con ANCA e AIMS, i clienti possono ottenere una produzione continua e senza presidio che riduce drasticamente il tempo macchina non produttivo, con un'automazione intelligente che collega i processi di produzione sequenziale degli utensili offrendo connettività in ogni punto della fabbrica.
 
Questa è l'Industria 4.0: integrazione sull'intero impianto. Questa tecnologia considera la fabbrica come un'unica macchina, piuttosto che separarla in molti elementi diversi: come progettazione, preparazione del pezzo grezzo, rettifica, marcatura laser, lavaggio, imballaggio e spedizione. Questo è un concetto che racchiude la potenza stessa di questo ecosistema ed è in grado di definirlo in modo da essere il più efficiente possibile. Grazie all'essere una soluzione modulare, è possibile implementare l'AIMS in diverse fasi, consentendo una transizione facile, graduale e regolare dalla produzione tradizionale a quella automatizzata e integrata.
 
Al GrindingHub, verrà esposto un gruppo di produzione AIMS, con una dimostrazione di un processo completamente automatico di produzione degli utensili, dal pallet con i pezzi grezzi fino agli utensili rettificati nello stesso pallet. 
 
La demo di GrindingHub è composta dai seguenti componenti:
  • AutoSet – Stazione di preparazione, ovvero un'interfaccia operatore principale. I lavori programmati per la produzione vengono scaricati tramite il server AIMS nella stazione AutoSet e qui vengono preparati per la produzione, i pallet vengono caricati con i pezzi grezzi per un ulteriore processo automatico.
  • AutoFetch – L'AMR (Autonomous Mobile Robot) è il responsabile del trasferimento di materiale tra i processi, sostituendo gli operatori che trasportano pallet o singoli utensili tra macchine/processi. Il robot AutoFetch trasferirà pallet interi con pezzi grezzi alla rispettiva rettificatrice, preleverà un singolo utensile da una rettificatrice per la misurazione e la compensazione fuori processo, quindi prenderà un pallet di utensili finiti e lo trasferirà nell'area Prodotti finiti.
  • La rettificatrice lineare MX7 dotata di caricatore AutoLine Advanced (caricatore Robomate 2 con kit AIMS installato), consente l'accettazione di pallet preparati con AutoFetch.
  • Zoller Genius, con Zoller AutoLine Advanced, è responsabile della misurazione fuori processo di singoli utensili da un lotto in produzione. I valori di misurazione vengono trasferiti alla rispettiva rettificatrice e la compensazione dei parametri di rettifica avviene in base alle impostazioni di tolleranza dei singoli clienti.
 
AUTOMARKX: STAZIONE DI MARCATURA LASER AUTOMATICA DI ANCA
 
 
AutoMarkX è una stazione di marcatura laser automatica e autonoma che sostituisce i processi manuali e laboriosi. È integrabile con AIMS, il che significa che può essere utilizzato come macchina autonoma ma può essere facilmente integrato nel gruppo di produzione AIMS senza presidio, con trasferimento del pallet automatico tramite il robot AutoFetch.
 
AutoMarkX elimina la necessità della marcatura laser manuale che è un lavoro ripetitivo, banale e laborioso che può essere automatizzato e pertanto consente un risparmio economico. Evitando la manipolazione manuale, si protegge la qualità dell'utensile, eliminando il rischio di scheggiature.
 
AutoMarkX accetta fino a due pallet pieni di utensili, consentendo di eseguire la marcatura su un grande lotto di utensili senza supervisione. La marcatura è flessibile, in quanto il messaggio può essere inciso solo su un lato del codolo o sui suoi due lati opposti, oltre che all'estremità dell’utensile; quest’ultima opzione risulta particolarmente utile laddove è prevista l’incisione sull’utensile di un codice identificativo unico (ad es. Data Matrix). I codici di questo tipo di solito vengono incisi sul codolo, dove sono rischiano di diventare illeggibili a causa dell’eccessiva usura della superficie. L’estremità dell’utensile è invece la collocazione migliore per questo tipo di incisione.
 
SOLUZIONE AUTOMATIZZATA PER RIAFFILATURA E PICCOLI LOTTI E DIMOSTRAZIONI PER LA RETTIFICA DI INSERTI

ANCA comprende l'esigenza della continua riduzione dei costi all'interno dei processi di produzione. Questo aspetto rappresenta una sfida particolare nei lotti di produzione più piccoli di utensili complessi e nel processo di riaffilatura. Per affrontare questa sfida ANCA ha sviluppato una soluzione flessibile che utilizza la tecnologia RFID, ovvero una misurazione a circuito chiuso con Laser Ultra e il lettore di codici a barre interfacciato con iGrind e il sistema ERP del cliente finale. Verrà eseguita un dimostrazione di questo sistema sulla piattaforma FX7 Linear. La dimostrazione metterà in evidenza come eseguire l'impostazione di un utensile per la riaffilatura utilizzando un lettore di codici a barre e un codice QR, come effettuare facilmente regolazioni all'interno del software ANCA, quali input sono possibili in un sistema ERP, impostando l'RFID per consentire l'automazione di diametri misti e il processo di rettifica vero e proprio. La macchina FX7 Linear sarà inoltre dotata delle funzioni di: lunetta a scomparsa, AutoStick, qualificazione automatica del pacco mola e iView.   
 
La macchina autonoma MX7 Linear con il caricatore RoboMate fornirà una dimostrazione della soluzione ANCA per la rettifica e il caricamento automatico di inserti intercambiabili. La macchina e il caricatore verranno installati con il pezzo di tenuta, pinze, pallet e la stazione di interscambio specifica per la produzione di inserti speciali. Gli accessori montati sulla macchina includono una funzione di Auto Stick a 4 stazioni, la qualificazione automatica del pacco mola e il LaserUltra.

 
GCX LINEAR: PREPARARSI PER LO SKIVING
 
 
Spinta dall'elettrificazione dell'industria automobilistica e dall'aumento generale della mobilità elettrica, la domanda di utensili skiving ha registrato una crescita del 30% su base annua. La GCX Linear offre ai clienti una soluzione completa per attingere da questo mercato in rapido sviluppo, inclusa la capacità di produrre utensili skiving, stozzatori e riaffilatura di creatori. Grazie a un sistema software avanzato completamente autonomo, è in grado di progettare e ottimizzare lo strumento, rimanendo perfettamente interfacciato con il pacchetto di utensili per ingranaggi presente all'interno del software avanzato ToolRoom di ANCA. La macchina è progettata per la precisione con caratteristiche che includono tutti gli assi che sono lineari e una testa di precisione migliorata. Inoltre, alla macchina sono state aggiunte una serie di tecnologie: la ravvivatura AEMS, il sistema MTC su mandrino di rettifica e sul mandrino di ravvivatura, la misurazione integrata degli utensili per ingranaggi e la compensazione diretta: fissando il nuovo standard per la produzione di utensili skiving che raggiungono la più alta classe di qualità DIN AA.
 
A causa della novità rappresentata dagli utensili skiving, molte macchine per la misurazione degli ingranaggi non dispongono ancora del modello matematico corretto per valutare la qualità del tagliente. Essendo un vero leader mondiale nella risoluzione del problema del controllo qualità, ANCA ha sviluppato il primo sistema di misurazione degli utensili per ingranaggi integrato al mondo, che consente la compensazione-misurazione della rettifica con un'esecuzione sulla macchina, come unica soluzione pratica a circuito chiuso.
 
Al GrindingHub, la GCX Linear eseguirà una dimostrazione del processo di produzione dell'utensile skiving assistito dal primo sistema integrato di misurazione degli utensili per ingranaggi del settore.
 

Clicca qui per un elenco completo della tecnologia ANCA a GrindingHub.

21 marzo 2022